appleBrevettigermaniaNewsqualcommSentenza

Qualcomm perde una causa contro Apple


Nell’infinita battaglia legale tra Qualcomm e Apple, un tribunale di Monaco ha emesso il giudizio definitivo a favore di Apple. L’azienda di Cupertino non ha violato alcun brevetto europeo di Qualcomm.

Nella denuncia presentata in Germania, Qualcomm aveva accusato Apple di aver violato diversi brevetti sui processori utilizzati su iPhone 7 e iPhone 7 Plus. I giudici hanno stabilito che Apple non ha violato alcuno dei brevetti citati, e la sentenza è definitiva. In Germania sono in corso altre due cause simili.

Ricordiamo che Qualcomm e Apple sono da tempo protagoniste di una dura battaglia legale. Tutto è iniziato con una denuncia da parte di Apple, nella quale si affermava che Qualcomm aveva richiesto pagamenti per royalties di brevetti di cui non deteneva alcun diritto, arrivando a chiedere fino ad 1 miliardo di dollari per assicurare le forniture dei processori baseband degli iPhone. In totale, Qualcomm avrebbe “estorto” ad Apple 1 miliardo di dollari, che ora l’azienda richiede nella querela presentata nei mesi scorsi. Apple accusa Qualcomm anche di aver illecitamente aumentato i prezzi rispetto alla concorrenza, giocando proprio sulle non veritiere – dice Apple – royalties. In pratica, per gli avvocati di Apple, Qualcomm ha usato il suo “potere di monopolio” per non rispettare gli impegni FRAND (quelli che obbligano a concedere alcuni brevetti considerati standard del settore in modo equo, ragionevole e non discriminatorio) , facendo quindi pagare royalties molto più alte. La contro querela  presentata da Qualcomm nega queste accuse e parla di semplice volontà dell’azienda di Cupertino di avere minori costi di licenza..

 

 


Source link

Lascia un commento

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.