News

L'UE torna a parlare di connettori per gli smartphone: nuove misure al vaglio

By 7 agosto 2018 No Comments

Un unico caricabatterie per tutti. Un unico standard, un unico connettore, un’unica tecnologia. Per ridurre i rifiuti e gli sprechi, ma anche per semplificare la vita dei consumatori. Questa è l’idea riportata in auge dal commissario UE Margrethe Verstager, che si domanda se attuare ulteriori misure verso quest’obiettivo.

Anche se c’è chi dice che il tentativo europeo di uniformare gli standard di ricarica sia stato un sonoro fallimento, la realtà è fortunatamente ben differente. Rispetto a dieci anni fa, quando la prima iniziativa volontaria (che verteva intorno allo standard micro-USB) prese il via, il panorama è cambiato profondamente e si hanno ora solo tre standard sul mercato: micro-USB, USB Type-C (che sostituirà il primo) e Lightning.

Proprio quest’ultimo sembra il vero obiettivo della Commissione, dato che gli altri due sono standard utilizzati da tutti i produttori senza quasi eccezioni. Apple aveva firmato il memorandum d’intesa nel 2009, ma non ha mai in realtà aderito alle raccomandazioni continuando a utilizzare connettori proprietari.

“Visto il progresso non soddisfacente ottenuto con questo approccio volontario,” ha dichiarato la Verstager in un’interrogazione al Parlamento Europeo, “la Commissione lancerà presto uno studio per valutare l’impatto in termini di costi e benefici di altre opzioni“.

Non è detto, dunque, che qualcosa cambierà. Allo stadio attuale non ci sono ancora sufficienti elementi per prevedere quali saranno le mosse della Commissione, ma è possibile che questa decida di muoversi nella direzione di una maggiore regolamentazione per uniformare il mercato e garantire l’assoluta inter-compatibilità dei prodotti sul mercato, senza più sacche di “resistenza”. Se questo sia un bene o un male, dal punto di vista tecnologico e dell’innovazione, è un giudizio che si lascia al lettore, ricordando però che i connettori reversibili non sono nati nell’ambito dello standard USB.


Source link

Lascia un commento

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.