IPhoneiphone xs maxluce bluricerca

L’iPhone Xs Max è l’iPhone che emette meno luce blu

By 12 ottobre 2018 No Comments

C’è un male che colpisce le persone che stanno troppo tempo dietro uno schermo. Un male che potrebbe causare arrossamento degli occhi e addirittura malattie come cecità, diabete, obesità e problemi cardiaci. Si tratta della luce blu.

Gli studi del professor Jou H., della National Tsing-Hua University di Taiwan, hanno confermato il collegamento diretto tra l’esposizione della luce blu emanata dagli schermi e l’insorgenza di alcune patologie.

In commercio è possibile trovare degli occhiali con un filtro per la luce blu, mentre i produttori di display, come Samsung ed LG, si stanno occupando da tempo di costruire monitor con una bassa emissione di luce blu.

Di base c’è il fatto che gli schermi LCD emettono tre volte la luce blu emessa dagli schermi OLED. Samsung è riuscita anche a costruire un display chiamato Bio-Blue OLED che emette appena il 6% di luce blu. Ma per quanto riguarda l’iPhone?

Il professor Tsing-Hua ha realizzato uno studio e ha verificato le emissioni di luce blu di vari iPhone. Per esempio nell’iPhone 7, che usa uno schermo LCD, l’irritazione agli occhi richiede un’esposizione di 288 secondi, mentre per l’iPhone Xs Max (che ha uno schermo OLED) ce ne vogliono 346 secondi.

Nel calcolo della MSS (Melatonin Suppression Sensitivity), invece, l’iPhone 7 ha registrato il 24,6% di emissione di luce blu, contro il 20,1% di quella emessa dal Xs Max. Questo modello, di fatto, è quello che emette meno luce blu tra gli smartphone di Apple.


Source link

Lascia un commento

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.