5GHonorHuaweismartphone pieghevole

Il 2019 di Huawei e Honor darà il benvenuto a smartphone pieghevoli e 5G

By 11 settembre 2018 No Comments

Con il 2018 alle battute finali o quasi, i colossi del settore sono diretti già al prossimo anno. Sulle orme già tracciate di Huawei anche Honor si unisce al gruppetto ormai numeroso di brand in procinto di lanciare i primi smartphone 5G. La settimana scorsa alcune voci sostenevano che già i Samsung Galaxy S10 potrebbero essere compatibili con le nuove reti 5G, una ventina di giorni fa si parlava di Xiaomi e Lenovo e dei loro lavori in proposito, Motorola a inizio agosto presentava il suo primo smartphone pronto per il 5G (Motorola Moto Z3) e via dicendo.

Ora, anche Honor entra ufficialmente a far parte di coloro i quali lanceranno a breve il primo smartphone compatibile con le reti di quinta generazione. Ad annunciarlo è il presidente George Zhao in persona che, in occasione del World INS Conference tenutosi sabato scorso a Pechino, si è così espresso:“Con l’arrivo del 5G, l’efficienza degli smartphone e dei servizi cloud aumenterà in maniera esponenziale”.

Comunque, il primo smartphone 5G Honor è previsto per il prossimo 2019 sebbene Zhao non riveli altro al riguardo, stesso anno in cui dalle medesime longitudini dovrebbe arrivare qualcosa di altrettanto rivoluzionario.

Prendendo spunto ancora una volta dalle parole di un’altra personalità particolarmente importante del settore, il CEO di Huawei Richard Yu, torniamo a parlare di smartphone pieghevoli, questione che a suo parere sarà centrale nei prossimi anni.

In occasione di un’intervista a Welt ne ha difatti spiegato in poche parole il perché: in sostanza poter utilizzare un display di dimensioni maggiori occupando uno spazio pressoché simile, soluzione che per Yu significherebbe rendere obsoleti dispositivi con schermi più grandi (leggasi tablet, perfino computer).

Anche in questo caso l’attesa non dovrebbe essere molto lunga, nemmeno un anno a suo dire perché i lavori in casa Huawei sono già incominciati da un po’, non è affatto un mistero.

Fonte: Androidcentral, Smartdroid


Source link

Lascia un commento

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.