AppGooglemusic playerProgrammazione

Google riscrive da zero l’Universal Android Music Player: nuova preziosa base per gli sviluppatori (foto)

By 1 luglio 2018 No Comments


Che il Play Store sia popolato di app valide e ben sviluppate va a tutto vantaggio non soltanto degli utenti, ma anche di Google stessa, che in questo modo può espandere sempre di più la propria egemonia nel settore mobile. Se da un lato Big G si impegna a privilegiare gli sviluppatori più meritevoli, dall’altro tenta sempre di fornire loro linee guide e strumenti per sfruttare al meglio le potenzialità di Android. Uno di questi strumenti è rappresentato dalle sample app, ovvero app base da cui gli sviluppatori di terze parti possono partire per elaborare i propri progetti.

UAMP (Universal Android Music Player) è una delle più celebri sample app, utilizzata da migliaia di sviluppatori per realizzare la propria app di riproduzione musicale per la piattaforma Android. Realizzata ormai 4 anni fa, iniziava a sentire il peso del tempo in un settore come quello dello sviluppo di app in rapido cambiamento, motivo per cui Google ha deciso di riscrivere da zero una seconda versione (UAMP v2) usando Kotlin, migliorando ExoPlayer  e introducendo Architecture Components.

La prima versione di UAMP è tuttavia ancora disponibile su GitHub, dal momento che UAMP v2 è ancora in via di sviluppo e manca ancora di alcune implementazioni, come Android TV, la libreria Leanback e la riproduzione remota tramite Google Cast. Proprio per questo, tutti i feedback da parte degli sviluppatori saranno preziosi per continuare a migliorare la nuova sample app. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al blog ufficiale di Google e alla pagina dedicata a UAMP v2 su GitHub.


Source link

Lascia un commento

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.