GiochiNVIDIANVIDIA Shield TV (2017)

GeForce Now per PC, su NVIDIA Shield TV: la nostra prova (video)

By 11 settembre 2018 No Comments


Annunciato un paio di mesi fa, GeForce Now per PC è arrivato in beta su NVIDIA Shield TV, portando con sé tutti i giochi in streaming di Steam, e non solo.

Se vi foste persi le puntate precedenti, riassumiamo brevemente. GeForce Now è un servizio di giochi in streaming, disponibile da tempo per NVIDIA Shield TV, che funzionava un po’ come Netflix. Pagavate un abbonamento ed avevate accesso ad una serie di titoli predefiniti, da giocare appunto in streaming tramite la console. Alcuni titoli aggiuntivi potevano essere acquistati a parte, solitamente a prezzo pieno e con annessa chiave Steam, in modo da poterli giocare anche su PC.

Qualche mese fa è poi arrivato GeForce Now per PC (qui la nostra prova), un servizio analogo, ma senza alcun catalogo predefinito. In pratica è come avere un PC nella cloud, con steam in esecuzione; il vostro steam. I soli titoli giocabili sono infatti quelli presenti nella vostra personale libreria di Steam (e di Battle.net), solo che non c’è bisogno di un PC potente per farli girare, perché sono inviati in streaming.

Ebbene ora GeForce Now per Shield si è uniformato (sempre in beta: qui potete richiedere l’invito) alla versione PC, ovvero vi permette di giocare ai titoli che avete su Steam e su Battle.net. E funziona! (Più o meno.)

C’è infatti un po’ di confusione nel catalogo, dove da una parte ci sono ancora i giochi compresi nella precedente versione di GeForce Now, che sono liberi da giocare quando volete, e dall’altra ci sono i nuovi titoli presenti su Steam. Il problema è che questi vengono presentati un po’ come se fossero tutti disponibili da giocare, quando in realtà non è detto che lo siano. Non tutti i giochi presenti su Steam sono infatti necessariamente compatibili con GeForce Now (qui l’elenco ufficiale), ed i giochi ottimizzati vengono presentati dalla Shield come se facessero parte della vostra libreria, quando invece non è scontato che li abbiate acquistati. Si tratta di una cosa alla quale vi abituerete presto, anche perché saprete bene quali giochi avete acquistato e quali no, ma all’inizio può generare appunto un po’ di confusione.

Abbiamo comunque provato con soddisfazione alcuni titoli quali Fortnite, Overwatch o GTA V. In linea generale è stata un’ottima esperienza, soprattutto se pensiamo al fatto che ci stavamo giocando grazie a quello che di fatto è un box Android. Attenzione però a due aspetti. Anzitutto avrete bisogno di una buona connessione, e con buona intendiamo una fibra da almeno 50 Mbit in download.

Seconda di poi, qualche problemino ogni tanto ancora c’è. Overwatch in particolare si è bloccato più di una volta, con l’immagine fissa su una schermata e l’audio di sottofondo che invece ci faceva capire che il gioco stava ancora andando, solo che era diventato impossibile giocarci a causa dell’immagine fissa. Ed anche in GTA ogni tanto i comandi non sempre rispondevano come avrebbero dovuto, con la nostra auto che improvvisamente sbandava senza ragione. Del resto se è ancora una beta (gratuita) un motivo c’è. Non sappiamo infatti quanto costerà il “nuovo” GeForce Now una volta che sarà ufficialmente lanciato, e forse non lo sa bene nemmeno NVIDIA, che non a caso sta conducendo questo beta test per saggiare potenzialità ed appeal del servizio.

Entrambi ci sono senz’altro, ed una volta limati i pochi problemi tecnici presenti, solo il prezzo finale potrà dirci quanto conveniente sarà giocare a titoli PC di fascia alta, senza alcun PC. Indubbiamente l’idea è allettante a dir poco.


Source link

Lascia un commento

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.