News

EA valuta il ritorno di Command & Conquer su PC

By 13 ottobre 2018 No Comments

Non esce un RTS della serie Command & Conquer aderente agli standard attesi dalla community PC tradizionalista dai tempi di Command & Conquer 4: Tiberian Twilight, il cui rilascio è avvenuto nel 2010. Il producer Jim Vessella adesso dichiara con un annuncio speciale su OpenRA di essere d’accordo con la community e di voler riportare Command & Conquer su PC nella forma di remaster, possibilmente in occasione del venticinquesimo anniversario dalla nascita di Command & Conquer, che ricorre nel 2020.

“Come molti di voi sapranno abbiamo recentemente annunciato Command & Conquer: Rivals, un gioco mobile che fa parte dell’universo di Command & Conquer”, ha scritto Vessella, il quale ha fatto parte del team di produzione di Command & Conquer 3 e di Red Alert 3, e che è stato Lead Producer di Kane’s Wrath. “Subito dopo il reveal di Rivals ci è arrivato un messaggio forte e chiaro: la community di Command & Conquer vuole che questa serie ritorni su PC. Da fan di C&C da più di 20 anni non posso che essere d’accordo. Ciò che abbiamo in mente è di esplorare alcune idee circa il rimasterizzare vecchi giochi classici per PC e ci stiamo già organizzando per celebrare opportunamente il venticinquesimo anniversario di Command & Conquer”.

Vessella chiede il contributo della community: ogni feedback sarà accolto con grande interesse. Invita, pertanto, gli appassionati a farsi sentire tramite OpenRA.

Command & Conquer: Rivals è un nuovo titolo per iOS e Android annunciato all’evento EA Play in occasione dello scorso E3. Il gioco ripropone la secolare battaglia tra GDI e NOD, dove ciascuna delle due fazioni è dotata di armi, comandanti e mezzi specifici. L’azione si svolge in tempo reale e la mappa è suddivisa in esagoni: in ciascuno di essi potrà trovarsi solo un’unità per volta. Ciascun giocatore dispone di un massimo di 6 differenti unità per ogni match con la produzione che viene regolata dall’afflusso di Tiberium, migliorabile con apposite unità raccoglitrici. I mezzi coinvolti nel match vengono selezionati dall’arsenale di unità sbloccate dal giocatore. L’obiettivo dei giocatori è ovviamente quello di distruggere la base nemica: la si può attaccare direttamente oppure si può cercare di prendere il controllo della base missilistica che si trova al centro della mappa: le testate nucleari, infatti, possono rovesciare gli equilibri degli scontri.


Source link

Lascia un commento

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.