News

Blocchi e schermate blu su Windows 10 October 2018 Update: ancora grattacapi per Microsoft

By 13 ottobre 2018 No Comments

Ancora notizie purtroppo negative per Windows 10 October 2018 Update, e nuovi grattacapi per Microsoft: dal giorno del rilascio gli utenti hanno segnalato boot loop, file cancellati nella cartella Documenti, e proprio il fix di quest’ultimo bug ha causato schermate blu (cosiddette BSOD, schermate blu della morte) su alcuni sistemi HP. Il colpevole sembra essere l’update cumulativo rilasciato da Microsoft in questi ultimi giorni, che impedirebbe l’avvio su alcuni computer.

 

La schermata di errore che si sono visti spuntare alcuni utenti di sistemi HP recita “WDF_VIOLATION”, messaggio relativo ad una problematica con il Windows Driver Framework, e nello specifico con il driver “HpqKbFiltr.sys”. Molti degli utenti che hanno sofferto il problema hanno risolto semplicemente cancellando il file attraverso la funzione di recupero. Nelle opzioni avanzate bisogna selezionare la soluzione attraverso Prompt dei comandi, e cancellarlo o rinominarlo.

Uno dei comandi che potete utilizzare se riscontrate il problema  è: “ren C:WindowsSystem32driversHpqKbFiltr.sys HpqKbFiltr.sys_old”. Pare comunque che il problema non sia limitato solo a Windows 10 October 2018 Update, visto che a riportarlo sono stati anche alcuni utenti su April 2018 Update che hanno installato i pacchetti cumulativi rilasciati nell’ultimo Patch Tuesday di Ottobre. E HP potrebbe non essere l’unico brand coinvolto.

Microsoft ha dovuto affrontare un numero crescente di problematiche con gli ultimi due feature update, e pare che la compagnia abbia bisogno di una nuova strategia per quanto riguarda la fase di test delle release da finalizzare e da dare in pasto alle masse. Con l’aggiornamento di Ottobre 2018 ha quasi del tutto saltato la parte rivolta al pubblico di questa fase di test, velocizzando l’iter ma aprendo potenzialmente a errori, anche gravi, di progettazione.

Non sembra, poi, aver aiutato nemmeno l’estesa fase di test del Programma Insider, in cui gli stessi utenti rilasciavano feedback su eventuali errori, problematiche o semplicemente per suggerire come implementare le novità previste nell’aggiornamento. Microsoft si è mostrata particolarmente attenta nello sviluppo di Windows 10 in seno al programma Windows as a service, e ci aspettiamo modifiche profonde nel prossimo futuro al fine di migliorare l’esperienza di aggiornamento per gli utenti.


Source link

Lascia un commento

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.